Le mille sfaccettature del carattere del lagotto romagnolo: un cane affidabile per tutte le occasioni

Lagotto: eccezionale cane per famiglie con bambini

Il Lagotto Romagnolo (Romagna Water Dog) è un superbo cane rustico da lavoro nato nelle zone paludose della Romagna molto diffuse, soprattutto fino a qualche decennio fa, tra le province di Ferrara e Ravenna.

Questa razza è stata originariamente allevata per essere un “retriever” e la sua specialità era il recupero degli uccelli acquatici abbattuti dai cacciatori nelle paludi romagnole.

Da circa un secolo a questa parte, grazie al suo eccezionale olfatto, questa stupenda razza viene utilizzata principalmente nella ricerca di tartufi. Continua a leggere

Imprinting del cucciolo: dalla nascita all’adozione

È ormai riconosciuto come le esperienze pregresse compiute dagli animali nei vari periodi del loro sviluppo siano determinanti nell’insorgenza di manifestazioni caratteriali nel soggetto adulto.

I primi e più importanti studi in materia furono compiuti già a partire dagli anni ’40 (Roscoe B. Jackson Institute, Bar Harbor, USA), e dimostrarono come esistano anche nel cane particolari periodi di sviluppo nei quali i cuccioli sono altamente sensibili agli stimoli ambientali e particolarmente esposti a danni permanenti di tipo psicologico (Scott&Martson 1959, Scott 1961­ 1965, Fuller 1967, ecc.) Continua a leggere

Lagotto Romagnolo: ideale per chi ama la natura!

Bello e sbarazzino, con riccioli distribuiti su tutto il corpo e sguardo vivace, non è solo un cane da compagnia ma è specialista nel trovare il pregiato tartufo.

Piccolo e dall’aspetto simpatico, il Lagotto può essere un piacevole compagno per tutta la famiglia perché è dolce, affettuoso, sempre allegro e molto equilibrato.

È un cane intelligente e, di conseguenza, la sua educazione è relativamente semplice; è anche molto ricettivo ai comandi e desideroso di fare contento il padrone, con cui instaura un forte legame. Continua a leggere

Lagotto: simpatico, dolce e grande cercatore di tartufo!

Fitti riccioli e un carattere invidiabile per questa razza italiana che è l’unica riconosciuta a livello mondiale per la cerca del tartufo.

Ci sono tante razze che, nate per un determinato impiego, hanno finito per essere apprezzate per un altro, ma solo del Lagotto Romagnolo è possibile datarne la trasformazione da cane acquatico a cane da tartufi.

In un dizionario romagnolo-italiano del 1840 con il termine “lagòt” si intendeva un “cane di valle”; nel 1879 lo stesso termine indica un “cane da tartufo”.

Questo significa che proprio in quel periodo, con la graduale scomparsa delle paludi, il Lagotto comincia a dimenticare l’origine di cane acquatico, specializzandosi come tartufaio. Continua a leggere