Caratteristiche del lagotto romagnolo, ma dalla Coda Allegra!

Potete immaginare quale sia la domanda più gettonata fra gli aspiranti possessori di una Coda Allegra? Credo di si, tutti vogliono sapere sempre più particolari riguardanti le caratteristiche fisiche, caratteriali e comportamentali di questa nuova star della cinofilia italiana! Il lagotto romagnolo si sta finalmente facendo largo come meraviglioso compagno di vita dopo essere stato per anni relegato nel triste ruolo di cane da lavoro. Definisco triste questa sua condizione a ragion veduta e vi spiego perché! Ci tengo a specificare che non faccio parte di quella categoria di animalisti che pensano che il cane che lavora è giocoforza un cane infelice, sfruttato e maltrattato! Anzi, il mio ruolo, ricoperto per molti anni con cospicue soddisfazioni mie e soprattutto dei miei clienti a due e quattro zampe, di educatore cinofilo comportamentalista m’impone tutt’altro punto di vista professionale. Che è questo: i cani che svolgono un lavoro sono mediamente più felici, realizzati e molto meno soggetti a problemi psicologici rispetto ai cani “disoccupati”. Il perché è facile intuirlo anche per un non addetto ai lavori… Anche i cani possono annoiarsi se non hanno stimoli e la noia può portare ad una serie di problemi comportamentali anche molto seri. Viceversa un cane che ha un compito, uno scopo, un lavoro non ha tempo di stressarsi perché si sente realizzato. Il motivo della sua realizzazione e conseguente soddisfazione è presto svelato: assolvendo al suo compito compiace il suo umano di riferimento cosa che è e sarà sempre il suo primo desiderio per tutta la sua vita!

Lavorare, vita da cani!

Ma allora vi starete chiedendo, soprattutto chi ci segue abitualmente ed avrà letto altro sul mio sito, perché tu non vendi i tuoi cuccioli ai tartufai? Cercare il tartufo è il lavoro in cui il lagotto è più usato ed in cui riesce benissimo! Capirete che non è una scelta commerciale, anzi, ho rinunciato ad una grossa fetta di mercato! Purtroppo tutti i vantaggi che vi ho elencato riguardo i cani che lavorano si annullano di colpo quando chi li usa per quello scopo li tratta in maniera censurabile. La categoria dei tartufai, con le dovute, rarissime, eccezioni li tratta in un modo che è lontano anni luce dalla mia cultura cinofila. Io non riuscirei a dormire sapendo un mio “bimbo riccio” condannato a far una vita che non auguro a nessun essere vivente. Quindi la mia è una scelta etica, che non mi porta alcun vantaggio e l’ostilità totale dell’ambiente che certo non ama queste mie esternazioni! Ma di contro ho voluto scrivere un articolo sul nostro sito in cui spiego come si può facilmente e divertendosi con il proprio lagotto addestrarlo a cercare i tartufi. L’ho fatto per chi vuole farlo come hobby, per il piacere d’andar per boschi con il proprio cane che è una cosa meravigliosa. Volevo inoltre dimostrare a chi ha sentito le fantasiose e mirabolanti chiacchiere dei “geni della ricerca del tartufo”, mirate spesso solo a spillarvi migliaia di Euro per cagnetti appena avviati alla ricerca, che con un po’ di costanza, applicazione e tanto amore si ottengono risultati migliori di questi “esperti” e dei loro metodi medievali.

Compagno di vita e di giochi

Quindi, tornando a bomba, sono strafelice che grazie all’approccio completamente nuovo con questa stupenda razza il nostro allevamento delle Code Allegre ha lanciato il lagotto romagnolo come un meraviglioso compagno di vita per qualsiasi genere di famiglia. Come sempre nel nostro paese ora tanti si affrettano a tentare d’emulare chi per primo ha parlato del lagotto come un cane perfetto per tutti. Pensando, sbagliando alla grande, che il successo del nostro allevamento sia dovuto solo ad un’intuizione commerciale verso una nuova fetta di clienti. Ora tutti, o quasi, i miei concorrenti, TUTTI tartufai appassionati, iniziano nei loro siti pieni solo di foto di tartufi e cani in passerella a parlare di quanto il lagotto sia ottimo anche come cane da compagnia… Ma si sa che le copie tali restano!!! Inoltre per essere credibili in questo ambito dovrebbero eliminare del 90% l’argomento tartufo dalle loro pagine! Ma per loro sarebbe come dover disconoscere la madre e difficilmente lo faranno!

Questione di cuore

Non hanno capito che il successo delle Code Allegre sta nelle caratteristiche uniche dei nostri adorati lagotti romagnoli e la prima è nel nome stesso che mia moglie ha scelto per il nostro allevamento: Code Allegre. Le Code dei nostri lagotti sono sempre Allegre perché vivono in un posto fantastico, con tutti i confort possibili e subissati dalle attenzioni e dall’amore mio e di mia moglie Paola. Niente dipendenti, i nostri lagotti non rischiano di essere trattati bruscamente da qualche lavorante che magari è nervoso perché sta facendo un lavoro che non gli piace! Noi ci occupiamo di tutto in prima persona e questo è un grandissimo valore aggiunto considerando anche il livello di preparazione professionale non propriamente alto altrove! Questo contribuisce ad una socializzazione perfetta perché priva di qualsiasi stress dovuti a comportamenti umani sbagliati! Durante la sua crescita esperienze negative potrebbero segnare a vita il carattere del nostro compagno a quattro zampe! Ogni settimana, soprattutto nelle prime dieci della sua vita, il cucciolo è predisposto ad imparare determinate cose. Noi puntualmente al momento giusto gliele facciamo scoprire ed assaporare piano piano nel modo giusto! Il risultato è sotto gli occhi di tutti i possessori di un nostro lagotto romagnolo e tutti i loro conoscenti: un cane perfetto caratterialmente in grado d’affrontare senza timori le più svariate situazioni della vita! Ovviamente il cliente deve continuare sulla strada tracciata da noi e non trattare il cucciolo, soprattutto nei primi mesi di convivenza, come un jolly da inserire in qualsiasi ambiente e/o situazione sconosciuta. Nel rapporto con il nostro fedele amico c’è una parola magica da tenere sempre presente per tutta la sua vita: gradualmente. Tutte le nuove situazioni ed esperienze vanno affrontate gradatamente ed il vostro lagotto imparerà a conoscerle ed apprezzarle. Non si deve mai pensare di catapultare il proprio cane in qualcosa che non conosce di colpo perché potrebbe anche odiarla e non voler ripetere mai più quell’esperienza.

Viva i cani “Curvy”!

Altra differenza evidente è la floridezza fisica dei nostri riccioloni! Noi non li cresciamo con la bilancia ed il metro in mano, con il terrore che possano “abbundare o deficere il mitico standard di razza”! I nostri “colleghi”, viceversa, ne sono condizionati perché poi quando vanno in passerella, alle esposizioni cinofile, non vincerebbero quelle stupende coppe e coccardine che, insieme a sua maestà il tartufo, sono i loro soli pensieri fissi. I nostri cani sono quello che nel gergo popolare, ma che rende bene l’idea, viene definito “il ritratto della salute”! Tutto il resto a noi non interessa!!! l nostri super lagotti fanno impallidire quelli d’altra provenienza e se hanno un centimetro/chilo o due in più dello standard… pazienza!!! Noi abbiamo la nostra filosofia d’allevamento ed anche se puntiamo, come è giusto che sia, al miglioramento della razza abbiamo sicuramente altre priorità! Per tranquillizzare eventuali futuri aspiranti clienti aggiungo solo che si tratta di pochi centimetri o uno o due chili in più del massimo stabilito dallo standard di razza. Non vogliamo certamente modificare la nostra razza preferita e non vi ritroverete un alano con il pelo riccio, ma un cane mediamente più robusto e florido dei suoi simili non Code Allegre! Sinonimo tutto ciò di salute di ferro a garanzia di una vita più lontana possibile dagli ambulatori veterinari, tranne naturalmente per gli irrinunciabili appuntamenti “istituzionali”!

Sapete cosa vi dico: potrei andare avanti per ore ma non posso entrare in particolari più tecnici perché ormai mi copiano di tutto, finanche il sito internet un dilettante allo sbaraglio l’ha quasi clonato! Ed il quasi solo per evitare ritorsioni legali che sul web, purtroppo, lasciano il tempo che trovano. Ma noi non ci curiamo di loro, li guardiamo, per farci due risate, e passiamo oltre! Siamo troppi impegnati a fare quello che ci piace di più e che non ci potranno MAI CLONARE: le nostre uniche ed inimitabili Code Allegre!!!